Stare in contatto con la natura
Stare in contatto con la natura
Stare in contatto con la natura

L’ Associazione “Casa Famiglia Rosetta” Onlus promuove nel mese di luglio L’iniziativa “Stare in contatto con la natura”.

Il 3 luglio a Mazzarino e il 4 luglio a Riesi inizieranno le prime giornate del progetto “Stare in contatto con la natura” .

E’ noto che l’ambiente naturale ha un’incidenza positiva nella crescita e nello sviluppo emozionale del bambino. Quest’anno i servizi di riabilitazione di Riesi e di Mazzarino, offriranno a tutti i bambini, che usufruiscono delle terapie e presentano varie difficoltà, un’iniziativa “fuori dalle mura”.

L’iniziativa prevede incontri per gruppi di bambini, accompagnati dai terapisti, con lo scopo di favorire l’autonomia e la socializzazione, incentivando la curiosità e il piacere dei bambini a trascorrere delle ore in campagna, e di stare in contatto con gli animali.

L’idea del progetto è promuovere l’importanza per i bambini di “stare all’aria aperta”, vivere la dimensione dalla natura (respirare l’aria degli alberi, correre, giocare), e scoprire il piacere di stare in gruppo.

Richard Louv, un noto giornalista americano che ha scritto il libro “L’ultimo bambino dei boschi”, sostiene che “stare in contatto con la natura” è un’esperienza che fortifica, fa crescere il senso di fiducia in noi stessi, insegna a ritrovare le piccole cose, combatte l’ansia.

Lo scrittore sostiene che “la natura è una risorsa per tutti e dobbiamo riscoprirla per divenire migliori”.

L’iniziativa è stata possibile grazie alla collaborazione della famiglia Calandra di Mazzarino che ha messo a disposizione la propria proprietà con la fattoria in contrada Lago;  e a Riesi si ringrazia il signor Cavaleri, proprietario dell’azienda agricola “Terra e Sole” che ospiterà i bambini nella Fattoria didattica offrendo dei percorsi di guida con il proprio personale.

;